Reale / Virtuale

informazioni, deformazioni, spettacoli, culture

Perché le donne sono al centro dei conflitti

di Bia Sarasini

«Non si nota mai abbastanza quanto il corpo delle donne sia al centro di tutti discorsi sull’immigrazione e il preteso scontro di civiltà» osserva Seyla Bhenabib, autrice tra l’altro di “Cittadini globali. Cosmopolitismo e democrazia (Il Mulino, 9 euro), l’ultimo dei suoi testi tradotti in italiano, docente di filosofia politica all’Università di Yale, a...

Continua »

Non rinunciare alla passione del desiderio
Intervista a Luisa Muraro

di Silvia Neonato

La parità tra i sessi la liquida come “insensatezza”, superata dal fatto che, siccome esiste già, dobbiamo guardare oltre. «Per emanciparsi bisogna sostenere che le donne non sono inferiori agli uomini e mostrare che non c’è differenza tra uomo e donna. Che vuol dire farsi entrare in testa il pensiero dell’inferiorità e la volontà...

Continua »

Da Giovanna d’Arco a Nilde Iotti:
cherchez la femme!

Questo testo è anche su www.fondazionebasso.it
di Gabriella Bonacchi

Nel 1789 un benedettino, il molto mondano abate Gallais, dialoga con una ritrosa Mimi sulle “virtù” delle donne in politica. Nel linguaggio dell’epoca: “Dell’influenza delle donne nell’ordine civile e politico”: così definisce questa virtù l’opuscolo La Promenade en Province, s.l.,1789. In piena burrasca prerivoluzionaria – gli Stati Generali sono stati già convocati – l’abate...

Continua »

Povia e Paoli, non censurate quelle canzoni

di Franca Fossati

Insieme con gli scandali violenti della cronaca ci sono canzoni che fanno scandalo. L’ultima è quella di Gino Paoli sulla bambina, anzi “una donna di undici anni e mezzo”, che “aveva gli occhi come un pettirosso”. La storia in versi dice che “un bambino” di settant’anni “che non sapeva cos’è bello e cos’è brutto”...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD