In una parola / Successo (musica come formazione)

di Alberto Leiss
18 luglio 2018
In una parola / Successo (musica come formazione)

Pubblicato sul manifesto il 17 luglio 2018 – Tempo fa, grazie a Youtube, ho scoperto l’arte di Maria Joao Pires. L’ho ascoltata e vista suonare Bach, Mozart, Schubert con una grande perizia tecnica ma soprattutto con una ispirazione che fa tutt’uno con la sua figura minuta, le espressioni intense e raccolte del volto. Un...

Continua »

Microcritiche / Il divenire delle città di Wenders

di Ghisi Grütter
18 luglio 2018
Microcritiche / Il divenire delle città di Wenders

L’AMICO AMERICANO – Film di Wim Wenders. Con Bruno Ganz, Dennis Hopper, Liza Kreuzer, Nicholas Ray, Samuel Fuller, Gérard Blain, Lou Castel, Germania, Francia del 1977. Fotografia di Robby Müller – In questa estate romana molte sale cinematografiche propongono delle rassegne: ogni giorno è proiettato un film diverso già uscito, dando la possibilità a...

Continua »

Cerchi gialli per la cura degli altri e della città

di Letizia Paolozzi
11 luglio 2018
Cerchi gialli per la cura degli altri e della città

Ma guarda! Viviamo in una città che non è poi così “cattiva, feroce, cadaverica” (Aurelio Picca in quel testo straordinario intitolato “Arsenale di Roma distrutta” Einaudi, 2018). Infatti, da giorni compaiono cerchi disegnati con la vernice gialla delle bombolette spray. Li vedi a Ponte Milvio, all’ingresso della Cristoforo Colombo, a Santa Croce in Gerusalemme,...

Continua »

In una parola / Maschilisti in nome del popolo

di Alberto Leiss
10 luglio 2018
In una parola / Maschilisti in nome del popolo

Pubblicato sul manifesto il 10 luglio 2018 – “Questioni come quelle legate alle immigrazioni e alla sicurezza, ove realtà e percezione non combaciano, ma finiscono per sommarsi, offrono materia per manifestazioni muscolari e sbandieramento di maschie intenzioni”. Così Vladimiro Zagrebelsky in un commento, su La Stampa del 9 luglio, dedicato alla sentenza del Consiglio...

Continua »

Se il matto è nero, per il ministro è solo un “criminale”

di Letizia Paolozzi
6 luglio 2018
Se il matto è nero, per il ministro è solo un “criminale”

In questo clima dove tutto avviene tra squilli di tromba mediatici, non meraviglia che la scelta del linguaggio, delle metafore, dei termini sia dettata dalla continua propaganda. Lo dimostra sapientemente (altri si erano già sperimentati nello spettacolo prima di lui) il Ministro degli Interni quando ha promesso (alla conferenza stampa con il vicepresidente del...

Continua »

Accademia sulla Cura (2) / Il linguaggio autoreferenziale dei media

di Alberto Leiss
6 luglio 2018
Accademia sulla Cura (2) / Il linguaggio autoreferenziale dei media

Proseguiamo la pubblicazione dei materiali dell’Accademia sulla Cura con l’intervento di Alberto Leiss – Due premesse prima di entrare nel merito del tema che riguarda il rapporto tra cura e linguaggio, soprattutto nel campo dell’informazione mediatica. La prima è sul perché e sul come mai partecipo a una iniziativa all’insegna della maestria femminile. Devo...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD