Locale / Globale

relazioni politiche, dal quartiere al mondo

In una parola / Antifascismo e culture delle sinistre

di Alberto Leiss
In una parola / Antifascismo e culture delle sinistre

Pubblicato sul manifesto il 25 giugno 2019 – Bisogna informarsi con apertura anche delle posizioni politiche più distanti dalle nostre. Ieri (24 giugno) sul Foglio del lunedì un articolo di Giuliano Ferrara sollevava dubbi sulla richiesta dell’Anpi – seguita dai sindacati e da partiti come il Pd e Sinistra Italiana, e altre associazioni come...

Continua »

In una parola / Il crimine nel tempo del capitale

di Alberto Leiss
In una parola / Il crimine nel tempo del capitale

Pubblicato sul manifesto il 18 giugno 2019 – Non si sa se indignarsi di più per un ministro dell’Interno che giudica la Libia un posto “sicuro” per gli esseri umani che ne scappano rischiando la vita dopo avervi patito torture orribili, o per la sicumera con cui Di Maio e Crimi avversano una esperienza...

Continua »

In una parola / Socializzare i mezzi di ri-produzione

di Alberto Leiss
In una parola / Socializzare i mezzi di ri-produzione

Pubblicato sul manifesto il 4 giugno 2019 – Credo che ciò che non funziona nel modo di essere della sinistra – dalla più “alternativa” alla peggio “moderata” – sia qualcosa di molto più profondo di quanto non si ritenga, anche da parte di chi ci riflette criticamente. Da ragazzo, insofferente di ciò che si...

Continua »

In una parola / L’illusione, l’odio e la sinistra

di Alberto Leiss
In una parola / L’illusione, l’odio e la sinistra

Pubblicato sul manifesto del 28 maggio 2019 – Mi capita di ricordare la frase ripetuta nel “battutario” (il catalogo di titoli di giornale nei diversi formati e caratteri tipografici) che usavo, giovane cronista, nella redazione genovese dell’Unità: “Non inorgoglirsi nelle vittorie, non abbattersi nelle sconfitte”. Si imparava a non sbagliare il numero delle battute...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD