Locale / Globale

relazioni politiche, dal quartiere al mondo

Mayawati, la regina intoccabile

di Mariella Gramaglia

Brandisce una spada nella mano destra e, con la sinistra, tiene fermo sulla fronte un diadema a cuspide, d’oro e pietre preziose. E’ Mayawati Kumari, la regina “dalit” (intoccabile) dell’Uttar Pradesh, la presidente dello stato più grande e più influente dell’India, quello da cui i politici ambiziosi partono in scalata per il grande potere...

Continua »

Anni ’80: non rimuovete
la rivoluzione delle donne

di Franca Chiaromonte e Letizia Paolozzi

Dunque, una di noi viene dal Sessantotto e ha intravisto negli anni Settanta la possibilità di finirla con l’esperienza comunista. L’altra si porta addosso una storia tutta interna alle vicende del comunismo italiano ed è cresciuta nella Fgci di Massimo D’Alema e Walter Veltroni. Eppure, noi due abbiamo una comune valutazione degli anni Ottanta:...

Continua »

A sinistra accogliere e rilanciare la sfida di Rosy

di Bia Sarasini

La candidatura di Rosy Bindi alla segreteria del Partito Democratico è un fatto nuovo, davvero. Come ha detto lei stessa: «Sono la prima donna che si candida a segretario di un partito». E poi ha aggiunto con semplicità: «Se non ci riesco, avrò aperto la strada alle altre». Un gesto chiaro e autonomo, inedito,...

Continua »

Le quote viste dall’India
il primo paese che le ha usate

Questo articolo è già apparso sul quotidiano "il Riformista"
di Mariella Gramaglia

Si discute di riequilibrio della rappresentanza fra i sessi, in India come in Italia. La scelta delle associazioni delle donne italiane, dopo tante frustrazioni, è radicale: cinquanta per cento di donne in parlamento. L’obiettivo delle donne indiane è più graduale, ma in parte già realizzato: trentatré per cento di donne a tutti i livelli...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD