Microcritiche / Cinema al lavoro, lavoro al cinema (in Francia)

di Letizia Paolozzi
28 Aprile 2022
Microcritiche / Cinema al lavoro, lavoro al cinema (in Francia)

FULL TIME – AL CENTO PER CENTO – Film di Éric Gravel con Laure Calamy. Macron, se volesse affrontare la rabbia dei francesi: di quanti si sono astenuti, di quanti lo considerano un borghese supponente e lo accusano di aver causato “la fracture” tra ricchi e poveri; tra periferie e centro; tra elites e...

Continua »

In una parola / È sostenibile moralmente oggi la guerra?

di Alberto Leiss
28 Aprile 2022
In una parola / È sostenibile moralmente oggi la guerra?

Dall’orrore della guerra in Ucraina, e in tutti gli altri luoghi in cui si combatte, e dal dibattito molto viziato da propaganda che ne è seguito in Italia, forse può venire anche una cosa buona. Potrebbe essere l’improvviso e generalizzato plauso, intorno al 25 aprile, alla giustezza, agli eroismi della resistenza italiana contro il...

Continua »

Microcritiche / Il mistero di una moglie per caso

di Ghisi Grütter
28 Aprile 2022
Microcritiche / Il mistero di una moglie per caso

STORIA DI MIA MOGLIE – Film di Ildikó Enyedi. Con Gijs Naber, Léa Seydoux, Louis Garrel, Sergio Rubini, Luna Wedler, Jasmine Trinca, Germania, Ungheria, Italia 2021 Fotografia di Marcell Rév, costumi di Andrea Flesh, musiche di Ádám Balázs. Il film girato da Ildikó Enyedi è tratto dal romanzo del 1942 La Storia di mia...

Continua »

In una parola / Le intenzioni e le rimozioni che ci bloccano

di Alberto Leiss
22 Aprile 2022
In una parola / Le intenzioni e le rimozioni che ci bloccano

Pubblicato sul manifesto il 19 aprile 2022 – Le analisi più interessanti in circolazione sulla guerra in Ucraina si trovano in buona parte sulla rivista di Lucio Caracciolo, Limes. E i titoli degli ultimi due numeri danno la dimensione della gravità e vastità delle cause e dei possibili effetti dell’invasione scatenata da Putin: La...

Continua »

Parole e silenzi sullo stupro (e la guerra)

di Letizia Paolozzi
16 Aprile 2022
Parole e silenzi sullo stupro (e la guerra)

Forse, ma non ne sono sicura, il femminismo menzionato come affare di donne e per le donne, si sta sfaldando. Non succede in un dibattito colto dove voci femminili individuano la misoginia più o meno nascosta degli uomini: il titolo di Rebecca Solnit recita: Gli uomini mi spiegano le cose. Riflessioni sulla sopraffazione maschile...

Continua »

In una parola / Macellai macelli macellerie

di Alberto Leiss
15 Aprile 2022
In una parola / Macellai macelli macellerie

Secondo il dizionario etimologico online sull’origine della parola macello, e dei suoi derivati “bisogna ancora studiare”. Risalendo dal greco al sanscrito ci sarebbe un radice mac che significa il taglio, la lama. Mactare in latino vuol dire uccidere. Ma il termine mactus viene anche accostato a magnus, evocando una grandezza che avvicina al sacro....

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD