In una parola / L’appeal globale del vecchio Pci

di Alberto Leiss
22 Aprile 2021
In una parola / L’appeal globale del vecchio Pci

Pubblicato sul manifesto del 20 aprile 2021 – Sono quasi vecchio, ma non credo di aver ancora capito se la nostalgia è un sentimento buono o cattivo. Parola bellissima comunque, come si sa dai due significati greci: nostos, il ritorno a casa, e algos, dolore. Il desiderio dolente di Ulisse. Ma quanto intrecciato con...

Continua »

Architetture urbane e umane nel cinema secondo Ghisi Grütter

22 Aprile 2021
Architetture urbane e umane nel cinema secondo Ghisi Grütter

Si è tenuta lo scorso sabato 27 marzo la presentazione in streaming del quarto volume del libro di Ghisi Grütter AL CINEMA CON L’ARCHITETTO, Timía edizioni 2021. L’autrice ha iniziato ad interessarmi al cinema – ha raccontato – quando i mezzi d’informazione visiva erano scarsi e la conoscenza delle città era filtrata dal cinema...

Continua »

In una parola / Pane al pane e dittatore al dittatore

di Alberto Leiss
22 Aprile 2021
In una parola / Pane al pane e dittatore al dittatore

Pubblicato sul manifesto il 13 aprile 2021 – Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? La frase di successo di Nanni Moretti in “Ecce bombo” mi è tornata in mente all’ennesima discussione in tv sui silenzi e sull’eloquio del nostro interessante presidente...

Continua »

Un nuovo paio di occhiali

di Letizia Paolozzi
7 Aprile 2021
Un nuovo paio di occhiali

E’ la donna a decidere se avere o no un figlio. Mettere al mondo un bambino dipende principalmente dal suo desiderio. L’incertezza del futuro, la minaccia della disoccupazione, l’assenza di aiuti come gli asili-nido (specialmente al sud) affievoliscono quel desiderio. Nel dicembre 2020 c’è stato un calo delle nascite del 10,3% rispetto al dicembre...

Continua »

In una parola / Bugie, bugiardelli e bugiardini

di Alberto Leiss
6 Aprile 2021
In una parola / Bugie, bugiardelli e bugiardini

Pubblicato sul manifesto il 6 aprile 2021 – Non mi sono mai capacitato del fatto che quelle fitte, difficilmente leggibili in quanto stampate con piccoli caratteri, e soprattutto inquietanti informazioni su cartigli leggeri che troviamo nelle confezione dei farmaci, siano chiamate “bugiardini”. Visto che si discute di come vengono modificati in corso d’opera i...

Continua »

Le case delle madri e dei gemelli

di Ghisi Grütter
6 Aprile 2021
Le case delle madri e dei gemelli

C’è una visione quasi cinematografica nel libro di Daniele Petruccioli. Il luogo contenitore è la casa in cui sono cresciuti i gemelli, oggi in via di totale ristrutturazione. E mentre gli operai lavorano demolendo i tramezzi e sostituendo i pavimenti, in flash-back si snodano le vicende e il declino di una famiglia della borghesia...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD