A Genova donne in “QuotAzione”

Questo aritcolo è stato pubblicato anche sul "Secolo XIX"
di Silvia Neonato
13 Maggio 2007

La più giovane è Manuela Pirgoli, 28 anni, ispettore ambientale all’Amiu (l’azienda per la nettezza urbana), studentessa universitaria. La più anziana, 67 anni, si chiama Etta Mozzoni, è la nipote della femminista Anna Maria (era nata nel 1837), la prima italiana a battersi per il voto alle donne. La cosa davvero originale è che...

Continua »

I 300 di Leonida e noi

Questo articolo è stato pubblicato sul n.79 di “Notizie minime della non violenza in cammino"
di Anna Maria Crispino
11 Maggio 2007

La fabbrica dell’immaginario è un ottimo osservatorio per cogliere quei segnali che registrano o in qualche caso anticipano tendenze in atto. E che la tendenza – una delle tendenze forti – sia quella di una rinnovata legittimazione della guerra trova ampia conferma in un film come “300” che ha spopolato al box office, intasato...

Continua »

Perchè non andrò al “Family Day”

di Letizia Paolozzi
11 Maggio 2007

“Professoressa, ha mai provato a infilarsi un dito nel culo?“ Il filmato, e la registrazione su cellulare , è stato spedito su YouTube. Altri studenti si sono fatti immortalare da un video con aggressione a un disabile. Azioni dei “nuovi barbari“ immortalate dalla tecnologia. D’altronde, il preside di una scuola di Bari che aveva...

Continua »

Tutti contenti, lo stato è maschio

Questa rubrica è uscita il 9 marzo 2007 su Europa
di Franca Fossati
10 Maggio 2007

In omaggio, forse, alla sconfitta di Ségolène Royal, lunedì 7 maggio la prima pagina de La Stampa è tutta firmata da donne. Il fatto va segnalato perché è davvero insolito, oserei dire rivoluzionario. Barbara Spinelli commenta il successo di Sarkozy e rimpiange l’esclusione di Bayrou. Lucia Annunziata dà consigli alle amiche italiane a nome...

Continua »

La sinistra, il capitale, il lavoro

Questo articolo è uscito sul "manifesto" il 4 maggio 2007
di Alberto Leiss
3 Maggio 2007

Guardando al duello francese tra Ségolène e Sarkozy, con il ruolo determinante del “fenomeno” Bayrou, Piero Di Siena ha giustamente sottolineato l’esigenza di un grande compromesso politico, a scala europea, tra una sinistra non deprivata della propria identità e autonomia politica, e un centro democratico disponibile a distinguersi da una destra forte e aggressiva,...

Continua »

Lo sviluppo sostenibile del centro-sinistra europeo

Questo articolo è uscito sul "manifesto" del 27 aprile 2007
di Piero Di Siena
3 Maggio 2007

Il risultato del primo turno delle elezioni presidenziali in Francia pone con tutta evidenza il problema che, nonostante la legge elettorale maggioritaria e le tradizioni del bipolarismo della V Repubblica, se la sinistra vuole continuare, o tornare, a governare deve porsi l’obiettivo di costruire le condizioni per una coalizione di centrosinistra. E’ mia opinione...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD