Anima / Corpo

benessere malessere, la scienza, lo spirito, la vita

In una parola / Il concerto “femminile” di Ludwig van

di Alberto Leiss
In una parola / Il concerto “femminile” di Ludwig van

Pubblicato sul manifesto il 7 aprile 2020 – Dramma, tragedia, ma anche fastidiosa noia produce questa prolungata visita del virus. Persino un filosofo immaginifico come Jean-Luc Nancy – in un intervento sulla Stampa di venerdì scorso – ammette che quasi tutto è già stato detto e continua a dirsi. E se anche lui ripete...

Continua »

Obbedisco nel rifugio. Ma la vita è un’altra

di Letizia Paolozzi
Obbedisco nel rifugio. Ma la vita è un’altra

Cosa mette in scena una giornata nel rifugio? Bé, prima di tutto il rifugio stesso: la casa. Già. Ma se la casa non è ampia, spaziosa, luminosa, del genere annuncio su “Porta Portese”? E se ci sto da sola, 24 ore su 24? Leggere, scrivere, ascoltare musica. Pensare, riflettere. Per favore, in questo periodo...

Continua »

In una parola / Il fantasma balordo della guerra

di Alberto Leiss
In una parola / Il fantasma balordo della guerra

Pubblicato sul manifesto il 24 marzo 2020 e ripreso nel sito del Crs (Centro per la riforma dello stato), che ospita diversi contributi sui temi aperti dal momento che stiamo vivendo. Sappiamo più o meno che cosa significa balordo: è qualcuno poco lucido, un po’ ai margini, che potrebbe danneggiarci, magari senza volerlo, e...

Continua »

Come inventare gesti comuni di cura?

di Letizia Paolozzi
Come inventare gesti comuni di cura?

La scena del Covid19 è affollata di protagonisti. Sì, ci sono le paure, le ansie, le ossessioni ma anche l’attaccamento alle abitudini, la disperata volontà di non strapparsene (dalla corsa; dall’allenamento alla maratona; dai cinquemila passi quotidiani). Tra le abitudini c’è la socialità che ha finito per allargare velocemente l’infezione estendendola per via della...

Continua »

Featuring Recent Posts WordPress Widget development by YD